Il comunicato stampa del Presidente dell’Ars sul rimpasto, ci appare non del tutto veritiero e “insaporito” giornalisticamente con qualche piccola “malizia”.

Mi sembra doveroso puntualizzare che non intendo sostituire alcuna persona in Giunta, inoltre è per dovere di cronaca, Saverio Romano non vuole fare l’Assessore.

Dopo un anno e mezzo reputiamo comprensibile e condivisibile la volontà di un rimpasto. Ma un “rimpasto” di comportamenti e di iniziative ben più urgente deve riguardare l’ARS, la produzione legislativa e il lavoro delle Commissioni da cui  dipendono i servizi essenziali per i cittadini e l’impiego delle limitate  risorse di cui disponiamo.

Ne’ io ne’ il gruppo autonomista accetta il condizionamento di interessi di partito o di correnti di partito sull’azione quotidiana.

Sono sicuro che il Presidente Musumeci confermerà o sostituirà gli assessori in base a meriti personali e non certo per assecondare cambi o scambi o per premiare i portatori di voti delle Europee: sarebbe auspicabile che, in questa delicata fase e qualora lo ritenesse necessario, il Presidente si consultasse con TUTTI i capigruppo della sua maggioranza.

In quanto all’Ars, auspichiamo una gestione dell’Aula sottratta agli umori e agli interessi non solo di partito, ma anche di fazione in quanto è la funzione legislativa che qualifica il nostro impegno di deputati, che riteniamo serio e responsabile, da esercitare nell’esclusivo interesse della nostra gente, di tutti i siciliani.

On. Carmelo Pullara

Capo Gruppo Popolari Autonomisti – Idea Sicilia