“La prosecuzione dei progetti con l’utilizzo di psicologi borsisti non può in alcun modo essere messa in discussione. Ho già sollecitato l’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento affinchè il servizio non venga interrotto e si garantisca la necessaria copertura finanziaria. Il sostegno ai pazienti affetti da patologie come l’Alzheimer o le Malattie degenerative od involutive devono proseguire senza se e senza ma” – lo afferma il capogruppo all’Ars di Autonomisti e Popolari, Carmelo Pullara.
Si tratta di 37 figure qualificate che svolgono la propria attività in vari reparti degli ospedali e dei presidi sanitari della Provincia di Agrigento (occupandosi appunto di utenti affetti da Alzheimer, Malattie degenerative o involutive) la cui continuità del servizio è messa a rischio dalla mancata capienza di fondi necessari per il rinnovo annuale.
“Mi sono già adoperato con l’Asp di Agrigento – afferma Carmelo Pullara – affinchè intanto venga data continuità al servizio garantendo il rinnovo annuale alle borse di studio per gli psicologi e non creando disagi all’utenza di Agrigento, Licata, Canicattì, Sciacca, Casteltermini, Ribera e Bivona dove queste figure svolgono la importante loro opera”.